L' idea musicale come un progetto di architettura va sviluppata seguendo una coerenza che porti ad un risultato che rappresenti l'identità di un artista.

Ribaltando la prospettiva un'altra via che possiamo percorrere è quella di influire sulle percezione cercando di legarci al contesto, rileggendolo attraverso la creazione sonora.

 

Nelle produzioni musicali che porto avanti, mi sono sempre confrontato con questa dicotomia, cercando di percorrere una via originale. 

 

Ambient e sperimentazione

BECOMING SOUND WORKSHOP – Le Cattedrali tra visibile ed invisibile

Ad Aprile 2014 ho partecipato a Prato a questo interessante workshop sul paesaggio sonoro organizzazto da Nub Ass. Culturale. Una interessate esplorazione e ascolto dei luoghi sacri culminata poi in una performance condotta da Pietro Riparbelli e Alessio Ballerini.


Airport

A Ottobre 2010 ho partecipato a Airport"L’aeroporto come luogo su un bordo, l’intercapedine tra l’operosa attività e il contenitore di un’identità multipla"

Il progetto si è sviluppato, come concorso espressivo, sulla raccolta di materiale audio generato dalla complessa macchina di lavoro che permette l’attività di servizio nella sua area circoscritta e da tutto ciò che viene riverberato nella sua funzionalità: ad esempio il chiacchiericcio nelle sale aeroportuali, il suono dei motori degli aerei sulla pista, gli annunci nella zona partenze, le portiere dei taxi, i saluti, i carrelli portabagagli, l’immaginario legato al transito e alla sosta.

E' stata una esperienza molto interessante che mi ha permesso di creare un brano musicale originale utilizzando unicamente registrazioni effettuate sul campo presso l' Aeroporto A. Vespucci di Firenze.

L'obbiettivo che mi sono preposto nella composizione è stato quello di creare una partitura ritmica che desse il senso di movimento e attività frenetica alternato a lunghe attese in modo da riuscire a creare una ipotetico racconto per immagini sonore  della vita e dei ritmi che caratterizzano il "non luogo" dell'aeroporto. I campionamenti audio sono stati trattati con effetti al minimo indispensabile al buona resa del mixaggio per mantenere la genuinità delle registrazioni.

AIRPORT progetto: Luca Camilletti,Michele Lancuba,Laboratorio Nove, in collaborazione con Regione Toscana, Provincia di Firenze, Sestoidee

 

Download
Passeggero Sogueidan Kuabara.mp3
Passeggero Sogueidan Kuabara.mp3
File audio MP3 5.3 MB

Cinemental: cinema e musica si incontrano

Una digressione, un numero zero? anzi uno? ho tentato di ricreare una colonna sonora per Il Villaggio dei Dannati uno dei miei film preferiti.


Hip Hop

Menti Criminali

 

Uno dei primi gruppi rap attivi in Italia sin dai primi anni '90, ecco l'ultimo progetto appena edito in free download



Colonne sonore

Mad in Italy

E’ disponibile da settembre 2011 in freedownload la colonna sonora che anticipa l’uscita dell’omonimo lungometraggio horror diretto da Paolo Fazzini.

È stata concepito alternando brani hip hop ispirati alle vicende del film con dialoghi ed estratti dalla colonna sonora, creando un vero e proprio “mixtrack” [mixtape+soundtrack].

Gli artisti coinvolti provengono da diverse regioni italiane, proprio a voler dimostrare che il disagio è diffuso e la presa di posizione contro le storture nazionali è chiara.

Sono così presenti brani originali esclusivi di Dj Stile & Little Tony Negri [Roma], Fog Prison [Ascoli Piceno], Manzish [Catanzaro], Skanda [Grosseto], La Primiera e Il Generale [Firenze], Acid One [Pisa], 2DPicche [Bolzano], e molti altri.

Per quanto riguarda gli estratti musicali che esulano dal genere hip hop sono presenti brani dalla colonna sonora del film ad opera di Mario Salvucci, Gallara e Gli Illuminati.

A supportare il progetto c’è Gold, marchio streetwear che nasce a Firenze, affermato portavoce in Italia della street culture.